Certificazioni

rina
La Euroservices, è tra le poche azienda in Calabria, ed anche in ambito nazionale, ad aver ottenuto il riconoscimento, alla fine del 2009,
BEST4 da parte del RINA S.p.A. 

 

eticaCertificazione etica:Euroservices non sottovaluta i rapporti con la propria forza lavoro e per questo ha deciso di impegnarsi anche dal punto di vista della tutela dei diritti umani certificandosi nel 2008 secondo la norma SA8000:2008 con l’obiettivo di sviluppare, monitorare e promuovere una politica che valorizzi il lavoro come strumento di progresso sociale.La politica etica di Euroservices si caratterizza per il rifiuto del lavoro infantile, il rifiuto del lavoro forzato, la tutela della salute e della sicurezza, la libertà di associazione e il diritto alla contrattazione collettiva, l’assenza di discriminazioni, la giusta retribuzione, il rispetto degli impegni sottoscritti sia con le parti sociali (sindacati) che con i lavoratori, il rispetto delle legislazioni e normative vigenti in materia di etica.
qualitaCertificazione qualità:Euroservices è certificata secondo la norma ISO 9001:2008 per la gestione di un sistema efficiente e puntuale con l’obiettivo primario di soddisfare i bisogni del cliente. Per ogni problema nel diverso settore merceologico, i nostri tecnici analizzano i diversi aspetti e, se necessario, studiano nuove possibilità tecniche “ad hoc”, assicurando sempre piena assistenza e il miglior rapporto qualità-prezzo. 
sicurezzaCertificazione sicurezza:Euroservices ha voluto anche formalizzare un sistema di gestione che abbia la finalità di eliminare o ridurre i rischi cui i lavoratori sono esposti nello svolgimento delle proprie attività certificandosi nel 2009 secondo la specifica OHSAS18001; questa rappresenta lo strumento riconosciuto in campo internazionale e idoneo per permettere alle Organizzazioni il conseguimento della conformità legislativa e il miglioramento continuo nel campo della sicurezza e della salute sul luogo di lavoro. Gli obiettivi perseguiti sono l’aumento del livello di sicurezza aziendale, la riduzione dei costi diretti ed indiretti legati agli infortuni ed alle malattie professionali, il miglior rapporto con gli Organi di Controllo, il miglior rapporto con i dipendenti, il maggior controllo e garanzia del lavoro dei consulenti esterni, una migliore immagine esterna dell’azienda, l’impegno nel rispetto della legislazione e degli accordi applicabili alla SSL (Salute e Sicurezza sul Lavoro), l’affermazione che le responsabilità nella gestione della SSL riguarda l’intera organizzazione aziendale (dal Datore di Lavoro sino ad ogni lavoratore, ciascuno secondo le proprie attribuzioni e competenze), l’impegno a considerare la SSL ed i risultati come parte integrante della gestione aziendale, l’impegno a fornire risorse umane e strumentali necessarie, l’impegno a far si che i lavoratori siano sensibilizzati e formati per svolgere i loro compiti in sicurezza e per assumere la loro responsabilità in materia di SSL, l’impegno al coinvolgimento e alla consultazione dei lavoratori (anche attraverso i loro rappresentanti per la sicurezza), l’impegno a riesaminare periodicamente la politica stessa ed il sistema di gestione attuato, l’impegno a definire e diffondere all’interno dell’azienda gli obiettivi di SSL e dei relativi programmi di attuazione. 
ambientaleCertificazione ambientale:Nel 2007 la Euroservices ha conseguito la certificazione ambientale secondo la norma EN ISO 14001. L’obiettivo perseguito è quello di creare un sistema di gestione ambientale che tenga conto oltre che del normale rispetto delle leggi in tale materia, anche degli aspetti ambientali più indicativi, in modo tale da poter intervenire su di essi abbattendo il più possibile gli impatti ambientali. Questo si traduce in un costante monitoraggio di alcuni aspetti rilevanti quali l’utilizzo prodotti per le pulizie (compreso lo smaltimento dei recipienti e acque residue), l’utilizzo dei mezzi di locomozione, quindi consumo carburante (inquinamento) e i consumi generici uffici (acqua, luce, gas, carta) e questo per cercare di diminuirne i consumi a essi collegati, imponendosi anno dopo anno obiettivi di miglioramento, coinvolgendo ove possibile, anche fornitori e committenti (ad es. spingendolo a eseguire la raccolta differenziata).